Cea Bernalda e Metaponto ha organizzato insieme, alla scuole di Bernalda e Marconia una serie di manifestazioni, sul tema sostenibilità ,nella Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 18-24 Novembre 2013 “I paesaggi della Bellezza”.

                Le scuole coinvolte sono quelle Amiche della Rete Redus, ossia per Bernalda : il Liceo Scientifico di Bernalda, l’I.T.E.T. e l’I.C. Marconi con la frazione di Metaponto, mentre per Marconia: IC Flacco e l’Itas di Marconia.

 

                Il progetto è articolato su due comuni Bernalda e Marconia frazione di Pisticci, due comunità che meno di un mese fa sono state interessate da un grave calamità naturale, sia in ambito urbano che extra urbano. L'evento reso infausto in particolar modo per la perdita di 4 vite umane, è stato caratterizzato da una “bomba d’acqua” di 200 mm cadute in solo due ore, che ha messo in ginocchio le due comunità, colpendo il sistema produttivo, distruggendo campi, impianti ed immobili, le abitazioni civili e rurali, nonchè procurando smottamenti nelle infrastrutture viarie primarie e secondarie, urbane ed extraurbane. Un evento calamitoso che, come sempre, accade apre nelle popolazioni locali il dibattito serio sull’uso del suolo e sulla tutela paesaggio.

                Con il presente progetto vogliamo stimolare le capacità creative e comunicative dei ragazzi delle scuole di primo e secondo grado, affinchè i ragazzi acquisiscano sempre più padronanza cognitiva del patrimonio paesaggistico presente sul territorio che loro vivono, perchè la conoscenza influenzi prima il loro senso di appartenenza e poi influenzi le comunità locali sulla esigenza di un cambio di rotta verso uno sviluppo sostenibile.

                L’iniziativa “I paesaggi della bellezza”, sarà l’occasione per illustrare le potenzialità del paesaggio, per evidenziare  il legame esistente tra l’uomo e l’ambiente in cui vive, per mettere a confronto opinioni diverse riguardo alle problematiche inerenti la sua tutela. Una occasione per riflettere sui luoghi della produttività e del consumo, attraverso lo studio della sua evoluzione nel tempo di alcuni paesaggi a loro noti, quindi anche il pretesto per conoscere i principali luoghi di produttività e di consumo di interesse paesaggistico della propria territorio.

                I ragazzi saranno chiamati proprio a comunicare attraverso l’arte della fotografia, della scultura e della pittura, per meglio cogliere l'essenza stessa dellanatura. In molte scuole tradizionali, lo spazio dell'apprendere coincide con quello dell'aula, spesso disadorna, sostanzialmente uniforme, povera di arredi, priva di colori, in una parola arida di stimoli e grigia. Purtroppo per lo stato di conservazione dei nostri edifici scolastici è ancora questo prevalentemente il luogo in cui alunni e docenti condividono l'esperienza dell'insegnamento/apprendimento. Al di là dello stato degli edifici però vale per tutti il principio che la scuola non debba essere un recinto separato dal resto del mondo e che anzi sia la sede in cui i giovani si preparano ad entrare a far parte a pieno titolo della società.

                Nello specifico nelle scuole di Bernalda  saranno realizzate le seguenti attività nella settimana della sostenibilità.

Liceo Scientifico “Parisi” di Bernalda: mostra fotografica sulla evoluzione del paesaggio in versi e rime, saranno appunto gli scritti che descriveranno le foto selezionate.

ITET di Bernalda: realizzazione di un bassorilievo a parete, costituito da quadri compositi realizzati con l'utilizzo di materiali naturali (fogliame, cortecce, rami, terra, sabbia....ecc) prelevati da escursioni in luoghi naturalistici di particolare pregio esistenti nell'interland.

Scuola Elementare “Marconi” di Bernalda: realizzazione di un affresco in un angolo disadorno del cortile della scuola, che mitighi i materiali freddi ed artificiali della recinzione e prolunghi il paesaggio circostante la scuola stessa invadendola con colori e disegni.

Scuola Media Metaponto e IC “Flacco” di Marconia: realizzazione di un affresco in un angolo disadorno del corridoio della scuola utilizzando anche in questo caso materiale naturali e piantumazione di alberi nel cortile della scuola, creando una interconnessione naturalistica tra interno ed esterno.

ITAS “Cerabona”di Marconia realizzazione di un bassorilievo a parete, costituito da quadri compositi realizzati con l'utilizzo di materiali naturali (fogliame, cortecce, rami, terra, sabbia....ecc) prelevati da escursioni in luoghi naturalistici di particolare pregio esistenti nell'interland.

                L’iniziativa si concluderà con una grande passeggiata ecologica di tutti i ragazzi delle scuole coinvolte che si svolgerà a Metaponto  nei pressi dell’area archeologica e poi nella pineta di Metaponto poi.

                Questo quanto programmato e comunicato all’Unesco,ma a causa delle cattive condizioni meteo previste per la settimana in questione e anche per la prossima, il calendario delle attività subirà delle modifiche necessarie. In concerto con le istituzioni scolastiche , si è deciso di rinviare soprattutto la grande passeggiata ecologica a data da destinarsi e di realizzare in parte, compatibilmente con le attività in calendario nei curriculi scolastici, solo la realizzazione di alcune attività all’interno dei rispettivi cortili scolastici , come la piantumazione di alcuni alberi, in concomitanza con la Festa degli Alberi 2013 con i bambini della Scuola dell’Infanzia “Matine Angeliche” di Bernalda il giorno 22/11/2013(rinviato al 25/11/2013).

Meteo permettendo quest il calendario delle iniziative:

23/11/2013 inizio attività creative Scuola Media Metaponto

26/11/2013 Piantumazione alberi Scuola infanzia Matine Angeliche

27/11/2013 inizio attività creative Scuola Elementare "Marconi"

28/11/2013 inizio attività creative Scuola Elementare "Moro"

29/11/2013 Attività creative Liceo Parisi e ITET

30/11/2013 piantumazione di alberi nei cortili di ITET e Liceo "Parisi" e pulizia cortili

02/12/2013 Inizio attività a Marconia

07/12/2013 Incontro scuola a Metaponto al Parco Archeologico.

          Il seguito delle altre attività verrà calendarizzato appena le previsioni meteo lo consentiranno.