Stampa
Visite: 2672

Arriva finalmente l'ambito riconoscimento per la nostra Metaponto,la bandiera blu ritorna sulla nostra spiaggia dopo qualche anno di ritardo.

Il Coordinamento Internazionale della FEE stabilisce che per ottenere la bandiera blu, all'articolo 4 al comma 1. come primo requisito "Un minimo di 5 attività di educazione ambientale devono essere offerte ogni anno. Attività di educazione ambientale devono essere offerte e promosse ai bagnanti (I)", si pensi che il requisito "Qualità della acqua" è solo al comma 7!!!. Un plauso all'Amministrazione  Comunale di Bernalda , ai cittadini e a coloro che si sono adoperati affinchè questo traguardo arrivasse a Metaponto, ma anche una piccola gratificazione per la nostra associazione impegnata dal 2011 in azioni di "educazione ambientale" in lungo ed in largo sulla costa e nell'entroterra,  alla ricerca di preminenze ambientali e culturali da divulgare, nonchè valorizzare e promuovere.

Il nostro portfolio è dotato di oltre sette anni di attività di escursioni, di ricerche caparbie e divulgazioni, seguite ad attività di formazione e di attività di educazione ambientale fatta,  nelle scuole, ai turisti ed alla popolazione locale. Abbiamo individuato le  nostre preminenze ambientali e culturali , erano nascoste nelle bibliografie e soprattutto le abbiamo individuate  sul campo ,le abbiamo comunicate alle popolazioni locali e ne abbiamo disegnato una mappa,... a disposizione di tutti e non finisce qui.

Non è stata una cosa facile, non è facile fare educazione ambientale a queste latitudini, non fa audience sui media,  spesso tutto finisce nello spazio e nel tempo dell'azione stessa, magari anche con qualche risatina da parte dei più, ma ci sta anche quella, ma chi lavora bene, i frutti  nel tempo li vede.

Cea B&M ha promosso il territorio in silenzio, senza proclami eclatanti, con i fatti, con le azioni, spesso rivolte a poche unità, senza palchi , avendo come bersaglio preferenziale la trasmissione nella conoscenza fatta sul campo, ad iniziare dalle scuole, cioè il nostro futuro. 

Il commento più bello ci fu fatto da un turista che viene in vacanza sulle nostre spiagge da anni , quando nel ringraziarmi mi disse. "adesso sappiamo che Bernalda ha un Lago (Salinella), un Bosco (Bufalara), Pitagora  e ... che a Pantanello non si fanno solo prove di pomodori,  che il rudere della Petra di San Giovanni era un fortificazione medioevale dei templari e che la chiesetta di San Biagio dell'Avinella non è un capannone agricolo" . Non si rispetta ciò che non si conosce. 

 Per i Ceas lucani Maggio 2018 è l'anno zero, sono in corso i nuovi accreditamenti regionali della rete dei Centri di Educazione Ambientale per la Sostenibilità (Ceas), un provvedimento del Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata,ne fissa le condizioni, con tante novità importanti. Il nostro Cea (inteso come Ceas di tutto il territorio)  si ricandida a nodo delle rete REDUSS, ci sono le condizione per essere  una grossa opportunità per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio. 

La porta è  aperta a tutti, il nostro statuto è trasparente, si riparte  con  il Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e si  riparte .... sotto una Bandiera Blu.