Il cardo mariano è una specie spontanea molto comune nelle nostre aree incolte, facile da trovare nel periodo di aprile-maggio. cardi in cassettaLa pianta veniva usata regolarmente nella nostra cucina 

contadina, piatto purtroppo che si sta perdendo ,proviamo a rilanciarlo come tipico locale, ancora oggi qualche fruttivendolo imperterrito lo propone in qualche bancarella.

Lavare e pulire i cardi eliminando le foglie spinose e le parti più dure,poi tagliare le costole del cardo nel senso della lunghezza in pezzi lunghi circa 10 cm e privarle dei filamenti con un coltello. Risciacquarli e metteteli a lessare in acqua salata e scolarli ancora al dente.

Sistemarli in una teglia su uno strato di pangrattato, parmigiano grattugiato, aglio, prezzemolo, olio e pepe e ricoprirli con uno strato dello stesso composto.

Infornare a 200°C e farli dorare fino a formare una crosticina.